Possono due attività apparentemente così diverse fare contemporaneamente parte del programma di allenamento di un Atleta?  Per rispondere a questa domanda, ho dato vita al Workshop The Body Experience che si terrà nel mio studio il

25 MARZO 2018

Processed with MOLDIV

(save the date e contattami in privato per partecipare)

dandoti modo di esplorare le potenzialità di questa sinergia.

Voglio però raccontarti come ho vissuto sulla mia pelle questo incontro di due mondi.

Amo l’Allenamento Funzionale visceralmente: la sensazione di percepire la vera e propria azione dei miei muscoli mi fa sentire perfettamente cosciente del mio corpo. Anni di allenamento costante mi hanno portato in dono la facoltà di “sentirlo” a piena voce: riesco a capire quando ha bisogno di muoversi, riesco a capire quando ha bisogno di riposarsi, interpreto le sue reazioni (positive e negative) e cerco sempre di ‘assecondare’ le sue richieste perchè questo mi consente di essere al massimo del mio benessere psicofisico.

Come facente parte del settore, mi ero informata su cosa fosse lo Yoga, su come fosse nata questa disciplina e su come avesse preso piede nel mondo occidentale ma.. l’idea di praticare, ‘obbligando’ a tenere il mio corpo ‘fermo’ in una determinata posizione per più di un minuto, non mi attraeva affatto.

Una parte di me però voleva quantomeno conoscere e sperimentare, così pensai di dover trovare un canale ‘fisico’ (più confacente alla mia essenza) per avvicinarmi a una disciplina che credevo essere prettamente ‘spirituale’.

Da lì, è iniziato il mio avvicinamento al #PowerYoga: solo la parola POWER mi rasserenava e mi faceva sentire  a mio agio! In questo articolo non voglio narrarti tutta la mia storia di avvicinamento allo Yoga, ma voglio concentrarmi sul descriverti la sensazione di Valore Aggiunto che ho provato dopo aver iniziato a praticare.

In ogni allenamento, ho iniziato a sentirmi sempre più ‘pronta’: flessibilità, capacità di resistenza e capacità respiratoria avevano acquisito in pochi mesi una marcia in più.

Negli anni ho desiderato implementare il mio percorso professionale, proprio divenendo insegnante di Power Yoga, per trasferire quello stesso Valore Aggiunto da me percepito alle persone allenate da me.

Eccomi quindi a descriverti i motivi per cui credo fortemente che lo Yoga non solo possa essere propedeutico alla tua crescita come atleta e al raggiungimento degli obiettivi, ma che le due attività si integrino (Allenamento Funzionale e PY) si integrino e completino a vicenda. Con metodo e pratica costante, il Power Yoga ti porterà ad eccellere nella disciplina che hai scelto di praticare.

Questi sono i 5 motivi che meglio riassumono il mio pensiero:

1) Lo Yoga migliora il tuo range di movimento. Per raggiungere questi obiettivi, il primo passo è la creazione di torsione, e un posizionamento vertebrale neutro, saldo e ben piazzato. Principio fondamentale è quello di connettere il centro del corpo alle estremità, attraverso la concentrazione durante le posizioni, non solo dell’area pelvica ma di tutti i muscoli che uniscono la pelvi alla base della colonna. Questo inevitabilmente rafforzerà tutta la tua muscolatura stabilizzatrice “da dentro” rendendoti pronto a supportare correttamente grossi carichi.

2) La Mobilità in generale, in particolar modo quella di anche e spalle, verrà rafforzata: la pratica di Asana come Il cane a Faccia in giù o il Piccione, ti darà una marcia in più negli Overhead Squat o nelle verticali di forza.

3) Lo Yoga influisce positivamente sulla concentrazione. Drishti in sanscrito significa “sguardo” ed è il punto dove direzionare lo sguardo durante la pratica. In ogni postura, e durante il movimento che intercorre tra una postura e l’altra, c’è uno specifico punto dove guardare: la pratica di uno sguardo tenuto fisso aiuta a trovare  la concentrazione, che nell’allenamento ritroverai utile in concomitanza di obiettivi più “strong” del solito. Questo ti aiuterà a liberare tutte le energie di cui disponi.

4) Lo Yoga ti insegna come respirare in movimento.
La respirazione dello Yoga consente di collegare il movimento al respiro: attraverso transizioni posturali ti muoverai utilizzando il tuo inspirare ed espirare. Hai mai pensato a quanto potrebbe risultare utile questa abilità durante una serie di amati e odiati Burpees? E’ infatti scientificamente dimostrato che una corretta pratica respiratoria coinvolge in modo migliore le fibre muscolari, quando siamo sotto sforzo.

5) Lo Yoga sviluppa il tuo equilibrio
L’equilibrio è necessario per la maggior parte dei movimenti che si vedono in un Allenamento Funzionale. Non solo: un migliore equilibrio avrà un ruolo veramente funzionale, soprattutto nella vita di tutti i giorni. Hai mai pensato alla scomodità dei tacchi a spillo, e a come fare a soffrire di meno?

I 5 motivi per cui il Power Yoga ti renderà un atleta funzionale migliore, quindi, sono così riassumibili: Flessibilità, Mobilità, Concentrazione, Respirazione, Movimento.

Se sei giunta fin qui..fa il passo decisivo per il tuo benessere ed il tuo esercizio fisico: contattami.