“Non voglio diventare muscolosa!”

Dedicandomi all’universo femminile, mi capita spesso di imbattermi negli stessi dubbi. Solitamente, ancor prima di darci la possibilità di conoscerci, la fatidica richiesta che mi viene fatta è: “Voglio allenarmi, ma mi raccomando… Non voglio diventare muscolosa!”. La mia reazione è sempre la stessa: sorrido e mi sforzo di rincuorare la mia cliente, spiegandole tutti i motivi per cui ciò non avverrà.

Ho pensato quindi di scrivere a proposito di pesi e corpo femminile, con lo scopo di parlare a tutte coloro che non sollevano pesi per paura di sviluppare massa muscolare: cerchiamo di capire insieme come inserire dei pesi nella propria routine di allenamento, e come far si che questo possa apportare solo benefici.

 

 

Aumentare la massa muscolare ed essere “muscolosa” sono due cose molto differenti

 

Fate una chiacchierata con qualsiasi Body Builder impegnato di vostra conoscenza: vi confermerà che aumentare la massa muscolare richiede un grande lavoro. Nessuno si ritroverà all’improvviso Schwarzenegger semplicemente con un allenamento medio e un’alimentazione sana, ma non troppo rigida né restrittiva!

Parlando specificatamente del corpo femminile, possiamo dire che ha per natura livelli molto più bassi di testosterone rispetto agli uomini. Sfatiamo, per prima cosa, la leggenda metropolitana che serpeggia negli spogliatoi femminili: quella, appunto, che l’allenamento con i pesi faccia diventare troppo grosse o muscolose. Pur aumentando la massa magra a discapito della grassa (effetto collaterale direi gradevole, no?), anche con allenamenti intensi dai carichi importanti, è davvero geneticamente improbabile aumentare di molto il volume.

 

 

“Voglio solo TONIFICARE”

Questa è la seconda immancabile richiesta, subito dopo la paura di ‘ingrossare’: vi svelo un segreto ☺ tonificare significa proprio aumentare la massa muscolare, ovvero incrementare il lavoro delle cellule, rendendo il metabolismo del nostro corpo molto più attivo (si, hai capito bene: se inserisci pesi nelle tue routine, il tuo organismo consumerà più calorie di quanto farebbe senza l’utilizzo dei pesi, anche solo riposando).

 

Questo vale, ovviamente, anche per i circuiti di endurance, nei quali i pesi possono essere introdotti, sempre con la guida di un professionista del settore, per aumentare la resistenza.

Improvvisare, o raggranellare informazioni su internet, spesso porta ad utilizzare una tecnica non corretta, che potrebbe far accusare dolori o piccoli infortuni: fastidi che spesso vengono imputati erroneamente ai pesi, e che potrebbero far venire meno la voglia di iniziare ad usarli con costanza.

 

So per esperienza che spesso noi donne ci sentiamo in imbarazzo, quando percepiamo di non essere esperte in qualcosa: la società che ci circonda richiede davvero molto da noi; e la paura di non essere abbastanza è sempre un malefico tarlo di negatività che spesso ci impedisce di scoprire cose buone e sane per noi, per la nostra mente, per il nostro spirito e per il nostro corpo.

Non preoccuparti, so bene come ti senti… E almeno per quanto riguarda l’esercizio fisico, sento di poterti incoraggiare.

 

Una strategia potrebbe essere quella di utilizzare una fase preparatoria di aumento della forza solo attraverso esercizi a corpo libero.

Questa fase avrà una scadenza e una programmazione prestabilita, ti consentirà di approcciare ai pesi con una sicurezza maggiore, ti regalerà una percezione del tuo corpo e una conoscenza di questo molto maggiore, rispetto a quella che potresti avere ora. Man mano che diventi più forte, gli esercizi possono essere modificati se vuoi metterti alla prova!

 

Alcuni degli esercizi più comuni di questo tipo di allenamento includono i piegamenti in molte varianti, gli squat, le isometrie, gli esercizi di stabilizzazione, e gli esercizi pliometrici.

 

Macchine e pesi liberi

 

Un’altra strategia per avvicinarsi all’utilizzo dei pesi potrebbe essere quella di fare un lavoro preventivo con le macchine, cui potresti avere facile accesso nel caso tu sia iscritta a qualche palestra o centro sportivo.

 

Alcune di queste macchine sono guidate e, soprattutto, hanno misure che non sempre sono adattabili ad ogni tipo di fisicità: ecco perchè preferisco ampiamente l’utilizzo dei pesi liberi, data anche la maggiore attivazione metabolica che questi comportano inevitabilmente (un conto è compiere un movimento azionando la propria forza, un altro è adeguarsi ad un range di movimento già predisposto da un macchinario!)

Nonostante ciò, per abituare le nostre catene cinetiche il macchinario può sicuramente essere un buon escamotage.

 

Quindi, sollevare i pesi è l’alternativa migliore?

Come dico sempre, nulla si può affermare in maniera assoluta, né tantomeno possono esserci regole valide allo stesso modo per tutti: ogni organismo è a sé ed ha peculiarità differenti, che vanno analizzate in vista di un allenamento personalizzato.

Ciò che mi preme trasmettere però, è che non dobbiamo temere l’utilizzo dei pesi. Avere la tecnica giusta è molto importante: inizia con dei pesi più leggeri e mettiti alla prova. Punta alla qualità e non alla quantità, per quanto riguarda il modo in cui completi le tue ripetizioni. Non appena avrai acquisito la tecnica corretta e noterai che la routine sta diventando più facile, aumenta gradualmente il peso che sollevi.

Come spesso dico alle mie clienti, creare l’aspetto tonico che molte desiderano richiede molto di più della solita corsa occasionale. Oggi abbiamo parlato di pesi e del loro effetto sul corpo della donna, ma sono molti i tasselli che costruiscono il puzzle della perdita di peso a favore della tonificazione. E, se seguirai i miei articoli, gradualmente inizierai ad avere qualche nozione in merito.

 

Intanto, seguendo i consigli che ti ho dato, prova a inserire i pesi come parte integrante del tuo stile di vita sano e della tua routine fitness: tutto il tuo organismo non potrà che giovarne!